Camminate sempre alla presenza di Dio, perché l’ombra sua è più salutare del sole. Non è mal­fatto tremare qualche volta davanti a Colui alla pre­senza del quale gli Angeli stessi tremano, contemplan­done la suprema Maestà, a condizione però che il santo amore, il quale deve predominare in tutte le nostre azioni, tenga sempre il primo luogo, e sia il principio e il fine delle nostre considerazioni.

S. Francesco di Sales, Lett. spirit.

Tra tutti i Profeti, di cui la Scrittura fa menzione, S. Fran­cesco di Sales assicurava di amare particolarmente il Profeta Eliseo, della morte del quale la S. Chiesa fa in questo giorno (14 giugno) devota commemorazione. La rispettosa inclina­zione del Santo era fondata sulla generosità di cui questo Pro­feta fece mostra, dopo aver guarito il gran signore Naaman Siro, ricusando i suoi ricchi presenti d’argento e d’oro. Diceva il buon Santo che questo esempio gli aveva imparato a dare al prossimo, gratuitamente, quello che gratuitamente si è ricevuto dalla mano liberale del Creatore, e a mai desiderare le ricchezze temporali dei grandi del mondo, nella distribuzione dei beni spi­rituali che ad essi si fa.

error