Sopra ogni altra cosa bisogna procurare la tranquillità, non perchè madre della contentezza, ma perchè figliuola dell’amore di Dio e della rassegnazione della nostra volontà. Le occasioni di praticare questa virtù sono quotidiane; dovunque saremo non ci manche­ranno mai contradizioni, e quando non ci vengono dagli altri, noi stessi ce le procuriamo. Oh! Dio mio, quanto saremmo santi e graditi agli occhi del Signore, se sapessimo servirci bene delle occasioni di mortificarci, che ci presenta la nostra vocazione.

Lett. Spirit.