Alzate gli occhi al cielo e vedrete che nessuno dei mortali vi è giunto senza travagli e continue afflizioni…Nelle vostre contrarietà dite dunque a voi stessa: questa è la via del  Cielo, ne scorgo il porto e son sicura che le tempeste non possono impedirmi di giungervi.

S. Francesco di Sales, Lett. Spirit.

Il 18 agosto, quarto giorno dell’ottava, S. Francesco di Sales visitò la chiesa collegiata di Samoêns, dedicata alla SS. Vergine Assunta in Cielo, e vi predicò con fervore straordinario sulle sublimi ascensioni della Madonna alla grazia, alla virtù e alla gloria, e sulle nostre ignominiose discese alla disgrazia del peccato e alla eterna confusione. La deposizione di uno degli uditori ci fa sapere che, con le lacrime agli occhi, il Santo disse e ripeté più volte queste precise parole: “Ah! Mio caro popolo, la nostra gloriosa Madre ascende e noi discendiamo? Essa muore d’amore e noi viviamo di odio?!” Ma con tanto sentimento che fece moltissimo frutto, come poté giudicarsi dalle molte persone che a lui si confessarono e dalle ammirabili conversioni e importantissime riconciliazioni che ne seguirono. E il buon Santo non si lamentò d’aver dovuto impiegare quattro giorni interi in questo consolante ministero.

error