Quantunque bisogna combattere con animo invitto le grandi tentazioni, perchè la vittoria di esse ci è grandemente utile, non bisogna però dimenticare che forse ricaviamo maggior profitto col resistere alle pic­cole e minute; se le grandi tentazioni emergono per la loro qualità, le piccole e minute sono tanto frequenti e numerose, da rendercene la vittoria quasi ugualmente meritoria. E’ necessario dunque prepararci con molta cura e diligenza a questo combattimento, ma siate certa, Filotea, che quante vittorie riporteremo di questi piccoli nemici, altrettante pietre preziose verranno incastonate nella corona di gloria che Dio ci apparecchia in Paradiso.

San Francesco di Sales, Fitotea, Parte 4, Cap. 8.

Il 17 agosto 1606, terzo giorno dell’ottava dell’Assunta, S. Francesco di Sales visitò la chiesa dell’Abbazia di Nostra Signora di Six, dove sermoneggiò mirabilmente sul testo (lo abbiamo trovato scritto di sua mano) Veni Sponsa Christi, venite, sposa, madre e sorella di Gesù Cristo, ricevete la corona… facendo vedere come la SS. Trinità coronò la Vergine con la grazia della Divina Maternità, col merito delle sue proprie azioni e con la pietà dei suoi devoti.

error