Dopo la sua conversione, S. Agostino diceva: “Signore, avete rotto i miei legami, ed io vi offrirò un sacrificio di lode!” Osservate, vi prego, come il cuore di questo Santo era pieno di gratitudine verso Dio. Uno dei maggiori peccati che gli uomini commet­tono è certamente la dimenticanza delle grazie ricevute; difetto che nasce da ignoranza, la quale non fa cono­scere all’uomo il debito contratto con la Bontà divina, da cui ha ricevuto tante grazie e tanti benefici. Quando questa ingratitudine risiede nell’intelletto è veramente pessima e pericolosa, perché passa nella volontà e la vizia tanto, da far sì che l’uomo dimentichi addirittura la riconoscenza dovuta a Dio; il che è grandissimo male, e uno dei maggiori impedimenti alla grazia.

San Francesco di Sales, Sermoni famil.

error