Ogni mattina, prima di altra cosa, dovre­ste pregare Dio di darvi la dolcezza di spirito, ne­cessaria alle anime impegnate nel suo servizio, e risol­vere dal canto vostro di esercitarla verso tutti: così facendo sarete assai felice, perchè Dio abiterà nel centro del vostro cuore, che rimarrà totalmente tran­quillo. Se però vi accade di commettere qualche man­canza in proposito, non vi perdete d’animo, ma rimet­tetevi subito in riga, proprio come se non foste caduta. Ah!…Questa vita temporale è breve, e ci è data solo per acquistare l’eterna! 

S. Francesco di Sales, Lett. Spirit.

Il 13 ottobre 1609 restò memorando per i due Santi Fonda­tori della Visitazione, poiché in questo giorno S. Francesco di Sales, che si era recato espressamente in Borgogna, benedisse nel Castello di Monthelon il matrimonio di suo fratello minore, Bernardo di Sales Barone di Thorens, con Madamigella di Chantal, figlia maggiore di Santa Giovanna Francesca Frémiot. Questa unione venne procurata dalla Provvidenza divina per facilitare il ritiro della Santa fondatrice in Savoia, ritiro concluso proprio in quei giorni, in cui i parenti di lei si trovavano tutti riuniti al Castello di Monthelon. Il santo Vescovo soleva dire graziosamente che in quel giorno erasi compiuta una unione e una divisione, unendo i due sposi e risolvendo la separazione della Santa fondatrice della Visitazione dai suoi parenti, dai suoi averi, dai suoi amici e da quanto mai potesse appartenerle in questo mondo, per seguire generosamente la voce di Dio che la chiamava.

error